Gli ultimi appuntamenti internazionali dell'anno

NFDA, Filadelfia (USA)23-26 ottobre 2016
Funergal, Orense (Spagna) 11-12 novembre 2016

NFDA - International Convention & Expo, Filadelfia 23-26 ottobre 2016

La NFDA - International Convention & Expo - si è tenuta quest’anno a Filadelfia dal  23 al 26 ottobre, prendendo il via con una speciale festa di benvenuto nella Pennsylvania Convention Center Grand Hall, una prestigiosa opera architettonica sorta nell’ex terminal ferroviario dove si sono riuniti vecchi amici e dove vi è stata l’opportunità di farsene di nuovi, in sintonia con lo spirito dell’associazione.
NFDA è una delle più importanti associazioni statunitensi di servizi funebri, leader riconosciuta a livello internazionale, che riunisce circa 10.000 agenzie di pompe funebri negli Stati Uniti, oltre ad essere presente in tutto il mondo. L’appuntamento annuale organizzato dalla NFDA è un innegabile momento di professionalizzazione per la categoria che ha la possibilità di frequentare workshop formativi di alto livello, distribuiti in ben quaranta sessioni, che affrontano le tematiche più varie e individuano le strategie più efficaci per gestire e promuovere al meglio la propria azienda sul territorio.
La sessione convegnistica affianca  una altrettanto ricca area espositiva, che ha registrato la presenza di un notevole parterre di aziende produttrici statunitensi, e non solo, che hanno proposto un’ampia selezione di articoli di grande interesse.Tutti presenti i grandi nomi come Matthews Aurora Funeral Solutions, Eagle coach,  Funeral One, Batesville, The Dodge Company, solo per citarne alcuni. Presente anche FCA auto, la “nostra” Fiat che figurava tra gli sponsor della manifestazione. Per la prima volta alla NFDA abbiamo incontrato anche la Vezzani Spa con i suoi articoli cimiteriali di punta. Confermate le tendenze del mercato americano che vede tra i prodotti in esposizione una forte preponderanza di urne, anche se non mancavano  ovviamente i casket (i tradizionali cofani americani), a conferma della scelta quasi a senso unico in quei Paesi della cremazione. Molti gli stand di prodotti sanitari, di assicurazioni e di servizi finanziari come pure numerosa la presenza di portali Internet e siti web. La manifestazione ha visto anche la partecipazione di Miami Funer, che con un proprio spazio ha voluto presentare la prima edizione dell’evento Internazionale che si terrà dal 14 al 17 Marzo 2017 presso il MACC di Miami.
Altamente apprezzata dai tutti i partecipanti la scelta della città di Filadelfia quale sede dell’evento poiché ha consentito la visita a luoghi di grande storia e fascino. Filadelfia è la città in cui hanno vissuto e operato i Padri Fondatori degli Stati Uniti d’America, in cui si trova  la Casa di Betsy Ross, la creatrice del vessillo a “stelle e strisce”, in cui riposa Benjamin Franklin, in cui si può passeggiare tra scorci antichi, come il vicolo Elfreth.  Ma anche la parte più moderna offre siti di grande interesse come il Museum Mile, la Liberty Bell, l’Independence Hall, e zone assai piacevoli con aree verdi ma anche ricche di negozi, ristoranti e curiose installazioni di arte moderna. Concludo assegnando un parere estremamente favorevole ad una manifestazione ben organizzata e densa di contenuti che ci ha dato l’opportunità di conoscere una città che insieme coniuga l’America del Vecchio e del Nuovo Mondo.

Funergal, Orense 11 e 12 novembre 2016

Dagli States ci spostiamo nell’Europa della storia e della tradizione, raggiungendo Orense, la cittadina galiziana famosa per le sue acque termali, per il suggestivo centro antico e per un imponente ponte romano che non lascia dubbi sulla sua origine. Qui l’11 e il 12 novembre ha avuto luogo la nona edizione di Funergal, che per la terza volta consecutiva ha potuto fregiarsi del titolo di fiera internazionale, assegnato, a ragion veduta, dal Ministero competente.
La scelta di tenere un evento in una città apparentemente decentrata si deve a due importanti motivazioni: la prima imputabile al fatto che la Galizia è uno dei due poli (l’altro è quello della zona di Valencia) dove si concentrano le maggiori produzioni di cofani funebri; l’altra è che per la sua vicinanza al confine con il Portogallo, Funergal ha assunto fin da subito un ruolo di primo piano anche per i produttori e gli operatori lusitani. A tutto ciò si aggiunga un forte coinvolgimento delle istituzioni locali che sostengono attivamente la manifestazione con importanti iniziative, anche economiche.
Questa appena conclusa è stata la migliore edizione di sempre, con 110 espositori rappresentanti 14 diverse nazioni, 4000 operatori e alcune delegazioni provenienti dal Sud America e precisamente da Cile, Messico, Perù e Colombia.
Come a Filadelfia, abbiamo approfittato dell’occasione di questo importante evento per essere presenti con uno stand al fine di promuovere Miami Funer e Tanexpo 2018. Da espositori non possiamo che complimentarci con l’organizzazione per la calorosa accoglienza, per la puntuale assistenza e per la piacevole cena di gala, un bel momento conviviale altamente apprezzato.
Se le urne sono state tra le maggiori protagoniste della NFDA, a Funergal la parte del leone l’hanno fatta i cofani assieme a tutte le tipologie di prodotti più conformi alla tradizione dei Paesi latini. Molte dunque le casse funebri in mostra (Grupo Baldaia, Globale RC, Grupo Ataúdes Gallego, Ataúdes La Fábrica, Joricastro…) tra cui spiccavano anche le inimitabili creazioni di Rotastyle, distribuite da Mediterraneo Innova; presenti i maggiori autotrasformatori spagnoli e portoghesi (Indusauto, Bergadana, IS España, Mérito…). Tra le partecipazioni straniere, oltre ad un considerevole numero di produttori provenienti dal vicino Portogallo, ricordiamo la tedesca Pludra, uno dei pochi stand specifici di urne cinerarie. Non è mancato all’appello il Gruppo Vezzani  con una rappresentanza completa di prodotti delle varie aziende che ha avuto l’onore di ricevere il premio per l’internazionalità (assegnato nella fattispecie alla Ceabis) per il suo ruolo leader nel settore a livello mondiale. Analogo riconoscimento è stato conferito alla pubblicazione “Guía Funeraria”, per l’assidua promozione di Funergal in tutte le fiere internazionali. A Luís Chao Sobrino è andato invece il premio per lo stand più bello, mentre la portoghese Cork Soul, con le sue urne dall’inedito design realizzate in sughero, ha guadagnato l’attestazione per il prodotto più innovativo. Le novità si sono concentrate molto sulla sostenibilità ambientale e diverse sono state le proposte di utilizzo di materiali biodegradabili - come ecopelle, sughero, cotone, rafia - o di prodotti nuovi ed alternativi come, ad esempio, alberi che crescono a partire dalle ceneri di un corpo cremato. In mostra anche forni crematori con avanzati sistemi di filtraggio  e veicoli a bassa emissione di inquinanti.

La partecipazione a queste due fiere internazionali si è rivelata un’esperienza positiva in entrambi i casi e, anche se molto diverse tra loro come cocept e tipologia di prodotti, entrambe le manifestazioni ci hanno permesso di acquisire nuove conoscenze e di rinsaldare i nostri rapporti a livello internazionale.
 
Stefano Montaguti


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo