la GEM presente a TANEXPO 2004

Tecnologie ecologiche ed energetiche al servizio della cremazione

L'azienda friulana, forte di un patrimonio tecnico e produttivo all'avanguardia acquisito in oltre venti anni di attività, propone soluzioni affidabili e vantaggiose utili alla realizzazione di impianti per la cremazione tecnologicamente avanzati.

Lo scorso mese di febbraio presso il Cimitero di Lambrate, è stato inaugurato un modernissimo impianto di cremazione a gas realizzato dalla GEM di Udine per conto del Comune di Milano.
L'impianto è composto da tre linee di cremazione indipendenti, ciascuna completa di depurazione fumi con potenzialità pari a quindici cremazioni in otto ore di funzionamento.
"Anche se in Italia la cremazione non ha ancora una incidenza analoga a quella di molti Paesi stranieri, il fenomeno sta vivendo una fase di crescita esponenziale ed anche le Regioni del centro sud, sulla spinta della nuova legge del 2001, hanno iniziato a pianificare la realizzazione di nuovi impianti. Le grandi città del nord – Torino, Milano, Genova, Firenze, Bologna – hanno una percentuale di cremazioni superiore al 30% dei decessi. Ciò vuol dire che un cittadino su tre ha chiesto di essere cremato al momento della propria morte".
Chi parla è Fabrizio Giust, amministratore delegato della GEM, il quale ci racconta come, in più di venti anni di attività, la sua azienda sia ormai divenuta leader nella realizzazione di forni crematori ad avanzatissima tecnologia.
"Abbiamo sempre puntato sulla ricerca, sulla sperimentazione, sulla innovazione tecnologica. Oggi possiamo dichiarare con orgoglio di avere ottimizzato il processo di cremazione, minimizzando gli interventi manuali degli operatori, garantendo il più assoluto rispetto dell'ambiente, rendendo questi impianti perfettamente integrabili nelle moderne realtà urbane. La regolamentazione automatica del processo di cremazione avviene per mezzo di un sistema a logica programmabile che controlla costantemente ogni fase, dalla introduzione del feretro alla emissione in atmosfera. È un sistema che garantisce semplicità e versatilità di gestione e che prevede la possibilità di controllo a distanza dei parametri di combustione. Il nostro sistema informatico può essere implementato, a richiesta, con un software di supervisione che gestisce anche tutte le operazioni burocratiche di registrazione e di verifica dell'intero processo".
I vostri impianti sono particolarmente sicuri.
"Abbiamo sempre voluto che la progettazione e la costruzione degli impianti e dei relativi accessori avvenissero nel più assoluto rispetto della Direttiva Macchine sulla sicurezza. Gli impianti per la cremazione GEM sono interamente rivestiti da materiali isolanti e refrattari ad alto tenore di allumina, resistono alle abrasioni e alle temperature elevate e garantiscono, così, affidabilità di esercizio, omogeneità ed uniformità del processo, durata nel tempo. Sicurezza e qualità: queste sono le nostre prerogative. In tutti i campi in cui interveniamo. Abbiamo, infatti, quattro grandi aree di utenza – industriale, agricola, ospedaliera e pubblica – e a certificare il nostro operato sono i numerosi attestati di qualificazione conferitici ovunque. E poi, sulla base delle più recenti normative comunitarie, offriamo per tutti gli impianti installati sul territorio europeo, una garanzia supplementare, una polizza di responsabilità civile prodotti ed antinquinamento".
Numerosi sono gli impianti da voi realizzati in Italia. Come sono strutturati i vostri forni?
"La serie CRM ha una struttura compatta a monoblocco con forni di tipo statico a suola calda, con processo termodistruttivo bistadio a combustione controllata e a fiamma indiretta. Il processo si sviluppa in due distinte camere - di cremazione e secondaria – integrate a monoblocco nel corpo del forno. Tale processo consente di ottenere la perfetta ossidazione dei fumi e l'alta temperatura sviluppata nella reazione termica di post combustione, unitamente al tempo di permanenza, assicura l'eliminazione totale di fumi e di odori ed il rispetto dei limiti di emissione previsti dalle normative nazionali ed europee. Siamo in grado di offrire una qualificata consulenza ed una assistenza completa, dall'espletamento delle pratiche autorizzative necessarie alla realizzazione di tutte le opere civili utili alla costruzione di una moderna ara crematoria. E garantiamo sempre la continuità di esercizio degli impianti grazie ad una presenza capillare sul territorio e ad una manutenzione rapida e programmata".
Venerdì 26 marzo, a TANEXPO, la GEM sarà protagonista di un proprio evento di presentazione previsto nel pomeriggio presso il Punto Incontro OLTRE MAGAZINE.
 
Roberta Balboni

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo