celebrata al Monumentale di Milano

La Prima Giornata Europea dei Musei a cielo aperto

Visite guidate, concerti ed una mostra fotografica al centro di una iniziativa che ha segnato il debutto di un nuovo logo.

Un evento che ha coinvolto oltre duemila persone in una calda e limpida domenica di giugno. Si è svolta così, al Cimitero Monumentale e all'insegna di un successo davvero inaspettato, la Prima Giornata Europea dei Musei a Cielo Aperto, organizzata domenica 6 giugno 2004 dal Comune di Milano in collaborazione con Asce e con il patrocinio del Ministero per i Beni e le Attività Culturali: in programma visite guidate gratuite, concerti e una mostra fotografica dal titolo "Monumentale, Accademia degli Scultori e degli Architetti Milanesi". Ad accompagnare il debutto di questa prima giornata, prologo a numerose altre edizioni, un cubo arancione, nuovo logo per gli eventi di carattere culturale del Settore Servizi Funebri e Cimiteriali, presentato lo scorso 27 maggio in uno speciale allestimento in Galleria Vittorio Emanuele.

"Per il secondo anno consecutivo - ha affermato l'Assessore ai Servizi Funebri e Cimiteriali Giulio Gallera - il Monumentale di Milano ha aperto le porte ai milanesi per una intera giornata, offrendo iniziative dedicate alla riscoperta del suo patrimonio storico artistico e della sua vocazione di museo a cielo aperto. Questo obiettivo si è sviluppato attraverso molte azioni precedenti come, ad esempio, la partecipazione alla XI Giornata fai di Primavera l'anno scorso - con oltre 5.000 visitatori - e l'organizzazione di visite guidate in primavera e in autunno, gratuite per tutte le scuole di Milano. Quest'anno abbiamo replicato con oltre 2000 visitatori, un ottimo risultato che speriamo di incrementare in futuro. Il nostro obiettivo è quello di considerare il Monumentale non solo come cimitero e quindi luogo di commemorazione dei defunti, ma come vera e propria galleria d'arte, ricca di opere prestigiose e inestimabili, testimonianza e simbolo della nostra città!".

La "Prima Giornata Europea dei Musei a Cielo Aperto" fa parte del progetto europeo "A Week for Discovering European Cemeteries" che nell'arco di dieci giorni, dal 3 al 13 giugno, ha coinvolto 21 città europee tra cui Barcellona, Berlino, Bologna, Copenaghen, Londra, Lubjana, Oslo, Stoccolma, Roma e Milano. In ognuna di queste località i Cimiteri Monumentali e Storici sono stati aperti ai visitatori che hanno partecipato a visite guidate gratuite e a numerose altre iniziative, quarantacinque in tutto, tra cui due mostre fotografiche (a Berlino e a Milano) e nove concerti di musica classica (a Barcellona, Berlino, Bologna, Copenaghen, Lecce, Lubiana), jazz e gospel (Milano).

Milano ha offerto ai cittadini numerose opzioni che si sono articolate durate tutta la giornata. Fin dalle prime ore del mattino i milaneszi si sono presentati numerosi ai cancelli del Monumentale per partecipare alle visite guidate gratuite. Il percorso si è snodato tra i vialetti del Monumentale e ha compreso le sepolture considerate di maggiore pregio artistico e spesso appartenenti a famose famiglie di Milano del passato e del presente. La visita è stata della durata di 45 minuti circa e tutti i partecipanti al momento dell'iscrizione hanno ricevuto una cartina del Monumentale e un cordino che insieme alla guida inaugurano la tradizione dei visitor center presenti in tutti musei del mondo.

Alle ore 11,00 e alle ore 16,00 si sono svolti due concerti a cura dell'Associazione Culturale Musica Oggi: il primo di musica jazz, diretto da Gianni Bedori con musiche di Gershwin e Mulligan e da Riccardo Bianche con musiche di Jango Reinhardt; il secondo di musica gospel diretto da Giorgio Ubaldi con il Coro dei Civici Corsi di Jazz dell'Accademia Internazionale della Musica.

All'interno del Famedio, l'edificio simbolo del Monumentale dove sono collocati, ricordati e commemorati i grandi di Milano, è stata allestita una mostra fotografica, dal titolo"Monumentale,

Accademia degli Scultori e degli Architetti Milanesi" di Paolo Liaci, 54 pannelli (50 per 75), scatti di pregio artistico raffiguranti soggetti e particolari di statue ed edicole del Monumentale. La mostra sarà visibile fino al 15 settembre 2004. I monumenti ritratti sono i seguenti:

  • Monumento Suvini
  • Edicola Campari
  • Monumento Bicocchi
  • Monumento Kramer
  • Monumento Omodeo
  • Edicola Antonio Bernocchi
  • Monumento Frada
  • Edicola Toscanini
  • Edicola Isabella Casati
  • Edicola Besenzanica
  • Monumento T. Migliavacca Butti
  • Monumento Lombardo Cattaneo
  • Edicola Pasquale Crespi
  • Monumento Medardo Rosso
  • Monumento Dina Galli
  • Edicola Vogel
  • Edicola Imperiali
  • Edicola Körner
  • Monumento Eberhard
  • Edicola Giuseppe Bruni
  • Monumento Brambilla Pogliani
  • Monumento Pogliani Rigamonti
  • Monumento Giulio Sarti
  • Monumento Redaelli
  • Monumento De Marco
  • Monumento Martinoli
  • Monumento ai Caduti nei Campi di Sterminio Nazisti
  • Edicola Buzzi
  • Edicola Giuseppe Chierichetti Monumento Bianchini
  • Monumento Introini
  • Famedio
  • Monumento Ghezzi Orsenigo
  • Monumento Goglio
  • Monumento Duca
  • Monumento Formiga
  • Monumento Ferruccio Zara
  • Monumento Sartori
  • Monumento Crippa Roberto
  • Monumento Cima Tonelli
  • Monumento Bistoletti
 
Roberta Balboni

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo