Gli eventi internazionali d'autunno

Un breve rapporto sulla NFDA Convention & Expo 2018 (Salt Lake City, USA 14-17 ottobre) e su Funergal (Ourense, Spagna 9-10 novembre).

NFDA International Convention & Expo 

Come ogni anno negli Stati Uniti si è tenuto, nel mese di ottobre, il consueto appuntamento con l’International Convention & Expo, la manifestazione convegnistica ed espositiva organizzata dalla NFDA, National Funeral Directors Association. Quest’anno la scelta della sede è ricaduta su Salt Lake City, capitale dello stato dello Utah, una città alternativa rispetto alle location solitamente selezionate per questa manifestazione.

La città del Lago Salato con i suoi 190.000 abitanti è estremamente piacevole, ordinata, ottimamente organizzata, tutta da scoprire. Come molti sapranno è in questo angolo di mondo che si concentrano i seguaci della religione mormone, da quando nel 1847 alcuni rappresentanti di tale confessione scelsero di stabilirsi in questo luogo, allora isolato, per professare liberamente la loro fede lontano da comunità ostili. A tutt’oggi Temple Square, centro nevralgico della città, è il quartier generale della Chiesa mormone. Sulla vasta piazza si affacciano gli imponenti ed eccentrici edifici del complesso religioso: il tempio, il museo e la biblioteca. Salt Lake City si trova ad una quota di 1288 metri sul livello del mare, in una zona paesaggistica di grande impatto: il Great Salt Lake State Park, che nella parte settentrionale comprende un deserto salato, e il corollario di montagne quasi perennemente innevate costituite dalla catena dei monti Wasatch, regalano panorami mozzafiato per la gioia dei turisti e dei fotografi naturalisti. Il clima secco determina rilevanti escursioni termiche con estati dalle temperature elevate ed inverni piuttosto rigidi. Da quando nel 2002 Salt Lake City ospitò la XIX edizione dei Giochi olimpici invernali, la zona è divenuta un importante comprensorio per le attività sciistiche.

Sarà per tutte queste caratteristiche che NFDA, una delle più accreditate associazioni di impresari funebri a livello mondiale, ha optato per far svolgere l’annuale appuntamento in questa città, potendo usufruire del Salt Palace Convention Center, un’imponente centro congressi, una gigantesca struttura da 21.000 posti, in grado di garantire alti standard qualitativi.Tuttavia proprio la particolare collocazione della città, a detta dei partecipanti che pur hanno apprezzato la location, non ha portato quel numero di visitatori che l’organizzazione si aspettava. Una manifestazione dunque in tono un po’ minore rispetto alle ultime edizioni, ma non meno importante.

L’evento si colloca infatti tra le innumerevoli iniziative a cura di NFDA per offrire ad oltre 11.000 imprese funebri statunitensi, indispensabili strumenti per essere sempre aggiornati e per mantenere un elevato livello professionale. Sono proprio le conferenze e i seminari formativi la sezione più rilevante dell’annuale kermesse della NFDA: a Salt Lake City gli operatori hanno avuto la possibilità di scegliere tra più di 35 sessioni dove esperti hanno illustrato le ultime tendenze, dibattuto sui temi più caldi del settore, esposto nuove idee e strategie da poter mettere facilmente in atto. Parallelamente NFDA mette in campo numerose iniziative di sensibilizzazione anche nei confronti dei consumatori, come ha relazionato l'amministratore delegato Christine Pepper durante la sessione generale, evidenziando gli importanti progressi volti ad educare i consumatori sul valore dei funerali e sul prezioso ruolo svolto dai funeral directors nell'aiutare le famiglie a superare la morte di una persona cara.

Come di consueto l’organizzazione di Tanexpo e di Miami Funer non ha mancato di essere presente con uno stand per promuovere la più importante fiera mondiale che si svolge a Bologna assieme alla nuova iniziativa in programma il prossimo mese di marzo a Miami. La parte espositiva dell’International Convention & Expo si è sviluppata su una superficie di 7.450 mq in un moderno padiglione a campata unica che permetteva una visione globale di tutta l’area. Tra i 329 espositori, significative le presenze di Dodge Company con tutte le novità nel campo dei prodotti sanitari, di LoveUrns con una nuova gamma di urne di cristallo di Boemia e di Batesville, con l’ultima collezione di cofani impreziositi da eleganti decorazioni a rilievo.La presenza Italiana spiccava per l’esclusivo design delle urne di Fenicetek, oltre alla particolare personalizzazione del loro stand, e della Laerrevieffe che ha presentato al mercato americano i suoi modelli di urne ed accessori.

A completare l’evento la ben organizzata serata dedicata all’International reception, un’ulteriore occasione per confrontarsi con una vasta platea internazionale ed allacciare importanti contatti per promuovere la propria attività.

Funergal

A pochi giorni dal rientro dagli Stati Uniti già un altro aereo ci attendeva con destinazione Ourense, in Spagna, dove si è tenuta la decima edizione di Funergal in cui, ancora una volta, non poteva mancare la presenza di uno spazio espositivo riservato a Tanexpo e Miamifuner, a rimarcare la vocazione internazionale delle nostre due manifestazioni.

La fiera galiziana, abbastanza contenuta nei numeri, non è stata,  come erroneamente si potrebbe pensare, a carattere locale: tra i 111 espositori diverse le presenze straniere in rappresentanza di ben 14 Paesi tra cui Portogallo, Italia (con lo stand del Gruppo Vezzani), Olanda, Francia, Pakistan, Germania ed altri ancora. Importante la visita di delegazioni estere provenienti da Brasile, Guatemala e Colombia per promuovere quello scambio che mira a rafforzare i legami e ad ampliare gli orizzonti culturali e commerciali.

Tra le particolarità è da segnalare la partecipazione dell'Ordine del Cammino di Santiago che ha avviato una collaborazione con fabbricanti di cofani per realizzare 'Xacobeo' (giubileo), un particolare modello, dotato di certificazione ecologica, con incisioni che riprendono i principali simboli dell’Ordine, come la croce di Santiago Apóstol o le tradizionali conchiglie. Gli stessi soggetti hanno inoltre ispirato speciali gioielli commemorativi, prodotti dall’olandese Funeral Products. Si tratta di due diversi modelli di ciondoli realizzati in argento, che permettono di contenere al loro interno una piccola quantità di cenere a ricordo perenne del proprio caro.

Nell’ambito della tradizionale cena conviviale sono stati consegnati premi e riconoscimenti agli espositori per gli sforzi profusi nel presentare prodotti e servizi innovativi. Tra questi molte le aziende che espongono anche a Tanexpo: l’onnipresente tedesca Pludra si è aggiudicata il premio per l’internazionalizzazione, mentre la portoghese Global RC, uno dei maggiori produttori ed esportatori di cofani, ha ottenuto il massimo riconoscimento per il migliore stand; alla catalana Sortem, leader in Spagna nel settore dei prodotti sanitari, è invece andato il prestigioso innovation award. Ha concluso la manifestazione una speciale cerimonia di premiazione dedicata alle donne che si distinguono in questa particolare professione. Molte le onorificenze consegnate alle rappresentanti del “gentil sesso”, a conferma della rilevanza che hanno assunto nell’imprenditoria funeraria.

La presenza di Tanexpo congiuntamente a Miami Funer non si esaurisce qui: al momento in cui stiamo scrivendo questo articolo è in partenza una rappresentanza che presenzierà la fiera polacca di Poznan, mentre altri membri dello staff stanno preparando le valigie per Lione dove è in calendario l’edizione 2018 di Funexpo. Un costante lavoro di promozione che consente ai nostri eventi di posizionarsi sempre al top per fama e gradimento.
 
Stefano Montaguti


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo