BIEMME SPECIAL CARS & SISTEMA LINTEO

UNA FAMIGLIA DI IMPRENDITORI

Fratello e sorella: due aziende, una storia.
Stiamo parlando di Stefania Battistella, titolare della SISTEMA LINTEO e di suo fratello Massimo, titolare della BIEMME SPECIAL CARS.
Ma non precorriamo i tempi.
Abbiamo domandato a Stefania di raccontarci brevemente come nasce la SISTEMA LINTEO e lei ci risponde orgogliosa.
Tutto ha avuto inizio dal padre, Giuliano Battistella, volonteroso falegname costruttore di cofani che, con l'avvento della crisi del settore, anziché compiere scelte drastiche e dedicarsi ad altri rami merceologici, decide di rimanere nel ramo funerario, ma dall'altra parte della barricata, fondando nel 1956 una impresa di pompe funebri della quale continuerà ad essere titolare sino al 2000 e che sarà ricordata come la più antica del Basso Padovano.

La fiorente attività d'impresario non è sufficiente a frenare l'inarrestabile desiderio di cambiamento e miglioramento di Giuliano che, dopo lunghi anni prestati al servizio dei clienti, è perfettamente in grado di capirne e di soddisfarne le esigenze, offrendo loro articoli di elevata qualità. Con il preciso intento di contribuire alla realizzazione di oggetti pregiati e servendosi della precedente esperienza di artigiano, Giuliano inventa i coprizinco, realizzando un prodotto di sofisticata fattura e iniziandone la produzione nel 1997, con la nascita della SISTEMA LINTEO.
I veli coprisalma della SISTEMA LINTEO si caratterizzano per la minuziosa attenzione dedicata ai particolari e per l'incessante ricerca della qualità che prende forma nei sofisticati teli seligrafati e decorati, realizzati in due tipi di pregiata organza (sia elasticizzata che non), la stessa qualità di tessuto utilizzato anche dagli atelier per la produzione di abiti da sposa. È Stefania che ci illustra le caratteristiche del prodotto ed è lei che, durante l'edizione del '98 di TANEXPO, fiera italiana di articoli funerari e cimiteriali, ha presentato per la prima volta la nuova produzione ideata da lei personalmente, naturalmente sotto la supervisione dell'occhio attento ed esperto del padre Giuliano.

La SISTEMA LINTEO, oltre teli coprizinco e veli coprisalma, produce anche imbottiture e arredi funebri per allestimenti di camere ardenti. Al momento, l'azienda è diretta dall'instancabile Giuliano (73 anni) e dalla figlia Stefania, che cura in modo particolare il settore dedicato al marketing e alla pubblicizzazione del prodotto, oltre naturalmente ad occuparsi dei suoi due figli, di cui il maschio, Nicola, di 12 anni, ha già le idee chiare sul proprio futuro e, al momento, sembra essere intenzionato a rimanere nel ramo funerario e precisamente in quello delle autotrasformazioni.
La sapiente imprenditorialità di Giuliano è stata ereditata, oltre che da Stefania, anche dal figlio minore Massimo che, nel 1991, fonda la BIEMME SPECIAL CARS, una delle aziende più rappresentative nel campo delle autotrasformazioni. Massimo, a propria volta, ci narra le tappe principali di questa ormai nota azienda, premettendo che la BIEMME SPECIAL CARS si impone sul mercato per il sofisticato design e per la novità delle linee, sempre più curate nei dettagli.

Massimo racconta che, sin da bambino, ha sempre subito il fascino delle automobili, anzi delle auto funebri, che osservava e provava nel garage dell'impresa del padre. Questa propensione lo ha accompagnato durante gli anni ed è stata alimentata dalla sua attività di impresario al fianco del padre, fino a quando, nel 1990, l'attrazione per le auto funebri è diventata talmente forte da spingerlo ad intraprendere prima la strada della commercializzazione di auto e successivamente quella di costruttore.

Grazie alla sua tenacia e alla sua voglia di cambiare, Massimo ha potuto collaborare attivamente con carrozzieri e designer, per ideare quelle novità nel campo delle autotrasformazioni che hanno poi contraddistinto la linea della BIEMME SPECIAL CARS. Quando chiediamo a Massimo se ha avuto difficoltà nel fare accettare ai suoi collaboratori la propria voglia di cambiamento, in un settore, quello funerario, che all'esterno viene spesso ingiustamente tacciato di "immutabilità", lui ricorda di avere avuto inizialmente un duro impatto con i suoi stessi carrozzieri, scettici sulla possibilità di applicazione pratica di modifiche stilistiche su modelli di auto funebri già esistenti ed incapaci di concepire tali stravolgimenti.
Il tempo e l'esperienza fatta sul campo hanno dato regione a Massimo, da anni capace designer di autotrasformazioni, che si è avvalso delle proprie conoscenze, acquisite dalla sperimentazione durante anni di attività come impresario e del know how di professionisti esperti e quindi in grado di suggerire soluzioni che fossero al contempo stilisticamente piacevoli e tecnicamente vantaggiose. Oggi la BIEMME SPECIAL CARS può contare su un pool di esperti che annovera tecnici, designers, costruttori, commerciali, operai e tante altre figure professionali altamente qualificate che rendono questa azienda dinamica e florida, grazie anche a strategie aziendali che consistono anche nel reinvestire i profitti nel miglioramento e nell'ampliamento della rete commerciale e produttiva.

Infine, non possiamo fare a meno di domandare a Massimo come valuta la concorrenza e la risposta è quasi scontata, provenendo da un imprenditore di 32 anni "…la concorrenza rappresenta un motivo di stimolo e non di timore". Massimo ci confessa di avere un sogno nel cassetto, che custodisce gelosamente, ma che al momento è rimandato. Però ci omaggia di una succulenta anticipazione e annuncia la presentazione, in anteprima a TANEXPO 2002, di tre nuovi modelli di auto funebri. E Stefania non è da meno, anche lei avrà delle sorprese per i visitatori di Modena.

Allora… in bocca al lupo a tutta la famiglia!
 
Roberta Balboni

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo