Nella città dei Padri Fondatori

L'annuale Convention & Expo organizzata dalla NFDA, l'associazione statunitense degli impresari funebri, si è tenuta quest'anno a Boston dal 29 ottobre all'1 novembre.

Anche per questa edizione Tanexpo era presente con una propria delegazione alla NFDA 2017 Convention & Expo, nell’ambito dell’International Corner. Aver preso parte alla fiera statunitense ha avuto lo scopo preciso di diffondere le prime novità dell’appuntamento del prossimo aprile segnando l’importanza della nostra manifestazione, che da anni è riconosciuta come la più importante vetrina europea e mondiale. Il viaggio negli Stati Uniti si colloca infatti all’interno dell'azione di promozione internazionale per garantire un numero cospicuo di visitatori provenienti da tutto il mondo.

La scelta dell’organizzazione americana per questa edizione 2017 è ricaduta  su Boston, una delle città storiche più vivaci al mondo dal punto di vista culturale e scientifico. Fondata nel 1630 dai coloni puritani inglesi, pochi anni più tardi, e precisamente nel 1636, diede vita alla Harvard University; nel 1653 venne inaugurata la prima biblioteca pubblica e nel 1704 fu distribuito il primo giornale americano, dal  nome quantomeno avveniristico: “News-Letter”. L’area metropolitana ospita oltre cinquanta tra college e dipartimenti universitari. Tra questi, il famoso MIT, Massachusetts Institute of Technology, uno dei più importanti istituti di ricerca scientifica  mondiale, che ha elargito un numero impressionante di premi Nobel. Boston è il fulcro dello stato del  Massachusetts tanto che circa due terzi della popolazione del “The Bay State” vive nella città o nei sui dintorni.

Come di consueto la manifestazione della NFDA è molto incentrata sulla parte convegnistica. Non intendo tuttavia entrare nel merito dei numerosi workshop e seminari,  mi vorrei piuttosto soffermare sulla sezione espositiva che, con più di 300 presenze,  per lo più statunitensi, si pone come una delle più grandi esposizioni di servizi funebri del mondo anche se molto confinata al mercato nord americano.
Presenti in fiera molte delle più importanti aziende del settore, non solo statunitensi. Tra gli espositori di Boston sono diversi i produttori che hanno già confermato la loro partecipazione alla prossima edizione di Tanexpo. Come non menzionare infatti Able Caskets, manifattura di cofani con sede alle  Hawaii, Algordanza, famosa per i suoi diamanti e The Dodge Company leader nei prodotti sanitari e per la tanatoprassi. E ancora, Facultatieve Technologies che a Bologna proporrà i suoi forni crematori e Love Urns, che ad aprile si presenterà per la prima volta con uno stand autonomo. Presenti anche Matthews, la casa americana dell’italiana GEM, Orthometals, specializzata nel recupero di metalli e l’italianissima Vezzani.

La nostra partecipazione ci ha dato la possibilità di toccare con mano l’andamento del mercato e di approfondire le tendenze, le necessità e i gusti dei Funeral Directors d’oltreoceano. È stato così possibile redigere un piccolo report che potrà costituire un’utile traccia per programmare il proprio “business target” e un’opportunità per mettere a confronto prodotti simili di diversi fornitori.
È importante sottolineare soprattutto l’incremento di alcuni prodotti o servizi stimato degli ultimi tre anni,  che può essere così elencato: +15% Tecnologie Web; +12% Oggettistica commemorativa / icone / gioielli-reliquia per commemorare e ricordare i propri defunti; +12% Servizi di trasporto e rimpatrio delle salme; +10% Cofani; + 8% Veicoli e autofunebri; + 6% Urne; + 6% Servizi assicurativi; + 5% forniture varie per case funerarie.
La percentuale di aumento si basa sulle aziende costituite in questi ultimi tre anni nei vari settori. I risultati e i fatturati dei produttori dipendono dal tasso di mortalità e dall’economia, ed è pertanto difficile, in alcuni casi, fare previsioni attendibili. Un tasso di mortalità più elevato si traduce ovviamente in un aumento delle vendite.Tutte le altre categorie di prodotti o servizi rimangono stabili, non vengono riscontrati arretramenti sostanziali.

Molto apprezzata è stata anche la sede della manifestazione, una struttura avveniristica tecnologicamente all’avanguardia. A soli 8 minuti dall’aeroporto internazionale Logan, il BCEC (Boston Convention and Exhibition Center) progettato dall’architetto Rafael Viñoly ed inaugurato nel 2004 si contraddistingue per i suoi spazi flessibili: 158.000 mq di spazio espositivo senza colonne, 82 sale riunioni, aree per la registrazione e l’accoglienza, una ballroom di 12.000 mq adatta per banchetti, concerti ed altri eventi. Wi-Fi gratuito in tutto l’edificio, display digitali all’avanguardia e un’ampiezza di banda di rete più estesa rispetto a qualsiasi altro centro congressi degli Stati Uniti, fanno del BCEC una location di grande attrattiva per lo svolgimento di manifestazioni di ogni genere.

Utile e costruttivo l’incontro con gli interpreti internazionali ed il Board of Directors nella serata dellInternational Reception offerta dall’organizzazione a tutti i partecipanti stranieri, dove è stato possibile confrontarsi  su ogni specifica tematica mondiale nell’ambito funerario, e dove, a conclusione della serata, si è dato a tutti l’appuntamento al prossimo Tanexpo a Bologna dal 5 al 7 Aprile 2018, mentre la prossima  NFDA International Convention & Expo sarà a Salt Lake City, Utah dal 14 al 17 ottobre 2018.

 
Stefano Montaguti


Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

GEM MATTHEUS - Creamazinoe animale

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo