il VI Congresso Internazionale I.A.T.S.

LA BUONA MORTE E IL LUTTO

Prenderà il via fra pochi giorni una iniziativa senza precedenti in Italia e incentrata su tutti i temi legati all'evento "morte". Informazione, formazione, crescita personale e professionale: nelle anticipazioni del Prof. Francesco Campione tanti ottimi motivi per essere presenti.

Spesso vi abbiamo ricordato che a Bologna, dall'8 all'11 giugno, avrà luogo il VI Congresso Internazionale I.A.T.S. (Associazione Internazionale di Tanatologia e Suicidologia). Francesco Campione è il Presidente dell'Associazione. A lui abbiamo chiesto di anticipare le tematiche che saranno affrontate e discusse in occasione di questo importantissimo evento che interessa tutti coloro che desiderano approfondire la conoscenza del complesso campo della Tanatologia.

"Il tema scelto per questa edizione del Congresso è la Buona Morte e il Lutto. È la prima volta che in Italia viene organizzato un evento così articolato su una materia tanto complessa quanto vasta. Sarà un'ottima occasione per far venire fuori dal guscio le diverse professioni e discipline (medico-sanitarie, psicologiche, sociologiche, assistenziali, scientifiche, sociali, …) alle quali sino ad oggi non è stata riconosciuta una identità autonoma, pur contribuendo tutte al perseguimento di un obiettivo comune: affrontare il lutto e la morte e confrontarsi su di essi. Finalmente la Tanatologia italiana più matura e più consapevole del proprio ruolo e delle proprie possibilità potrà attribuire a queste diverse identità il giusto riconoscimento nell'ambito dello scenario sociale. I contenuti del congresso ruotano intorno a quanto enunciato nel titolo stesso, ovvero la Buona Morte e il Lutto. Al dibattito porteranno il proprio contributo importantissimi studiosi provenienti da molti paesi (USA, Canada, Messico, Francia, Belgio, Finlandia, Regno Unito, India, Croazia, Serbia, Cuba, Uruguay, Italia, Svezia, Norvegia, Brasile, …), nonché tutti coloro che a vario titolo (personale, professionale, assistenziale o di ricerca) si occupano della morte. I temi saranno affrontati e discussi da diversi punti di vista culturali, in coerenza con la varietà di approcci teorici ed assistenziali da cui la Tanatologia è caratterizzata. Per quanto riguarda la Buona Morte, bisognerà stabilire in quali casi la morte può o debba considerarsi buona (suicidio, eutanasia, morte del bambino, morte in Hospice,…).

La parte dedicata al lutto consisterà in una attenta analisi di questo fenomeno, ampiamente trascurato nella nostra società dal punto di vista sia della ritualità che dell'assistenza, e, per l'occasione, sarà presentato il Progetto di Vivere, una rete nazionale di aiuto psicosociale per le persone in lutto. A questo progetto, portato avanti in collaborazione con l'Ordine degli Psicologi dell'Emilia Romagna, è dedicato un incontro serale. Infine, due sessioni del Congresso saranno specificamente dedicate alla materia funeraria. Si parlerà della nuova legislazione, del fenomeno della cremazione, dei cimiteri e della loro evoluzione sia architettonica che gestionale e, coerentemente allo spirito del Convegno, verranno messi in luce i coinvolgimenti psicologici degli operatori funerari: burnout dell'operatore funebre e sanitario, situazioni di crisi che si possono incontrare nell'organizzare un funerale, capacità di affrontare i parenti in lutto e tante altre situazioni difficili con le quali devono quotidianamente convivere coloro che operano in questi ambiti".

Ottimi presupposti per un ottimo risultato.

"Sono molto ottimista in merito alla buona riuscita del Congresso, anche perché esso rappresenta un punto di arrivo e non di partenza del lavoro della nostra equipe. Infatti, è da più di un anno e mezzo che ci stiamo preparando per questo evento tramite una lunga serie di incontri durante i quali abbiamo già raggiunto, fra gli altri, un obiettivo molto importante, l'adesione alla I.A.T.S. di tante Associazioni di livello sia nazionale che internazionale. E poi, riunire in uno stesso contesto tutte le espressioni di coloro che operano, a tutti i livelli, intorno all'evento morte, potrà finalmente, grazie anche all'attenzione dei media, permettere di superare tutti quei tabù che ancora impediscono all'opinione pubblica un approccio sereno e consapevole con queste tematiche. Il cittadino manifesta sempre più la propria necessità di conoscere. Sarà compito del Congresso elaborare e trasmettere una serie di informazioni e di messaggi utili e positivi, di grande valenza psicologica e sociale".

 

Sarà anche, per i partecipanti, un momento di "formazione".

"La diffusione della Tanatologia italiana e il messaggio della necessità di una buona formazione per tutte le professioni coinvolte in questa disciplina sono di primaria importanza e costituiscono uno degli obiettivi principali del Congresso. In Italia c'è sempre stato un forte pionierismo e la formazione veniva fatta sul campo. Oggi ciò non è più pensabile. La nostra società deve essere in grado di fornire a tutti coloro che operano in questo settore strumenti adeguati che potrebbero essere identificati in scuole di formazione professionale e canali di comunicazione aperti. Ad esempio, sulla scia del Progetto Caronte che ha rappresentato una esperienza pilota su una nuova formazione, si prospetta la possibilità di costruire progetti educazionali per le professioni funerarie con l'identificazione di nuove figure professionali estremamente qualificate e con le conseguenti buone opportunità, anche economiche, che andranno a determinarsi. Esempi simili ci sono già stati del campo della psicoterapia. Il confronto delle esperienze, anche con esponenti di Paesi certamente più avanzati di noi in questi ambiti, sarà utile ad approfondire le conoscenze e a sviluppare modelli più avanzati, più utili, più efficaci. Sono certo che l'appuntamento di Bologna rappresenterà per tutti i partecipanti un momento di crescita dal quale trarre ulteriore slancio verso il raggiungimento di una completa maturità personale e professionale".

 
Roberta Balboni

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo