Uno dei film preferiti dagli italiani durante le festività di fine anno

BARA CON VISTA

La vita di una tranquilla cittadina del Galles di 7000 anime è grottescamente movimentata dalla rivalità tra due imprese di pompe funebri: quella di Frank, eccentrico ed avveniristico, desideroso di introdurre la moda dei funerali "a tema", e quella di Boris, molto più tradizionale e british, ma non privo di mal celate stravaganze.

Sin dalla sua adolescenza, Boris è segretamente innamorato di Betty, moglie del sindaco del paese per volontà paterna e costretta a soggiacere alle angherie e prepotenze della suocera, che sarà la prima a passare a miglior vita a causa di un soffocamento dovuto all'ingestione di bastoncini di crusca. Betty ricambia timidamente l'amore di Boris, con il quale inizia ad intraprendere rapporti più assidui, proprio grazie all'organizzazione del funerale della suocera che, per desiderio del figlio, sarà celebrato con l'opzione "bara con vista", ovvero con la bara aperta durante tutta la cerimonia in chiesa. Questo particolare rito permetterà ai dolenti di rendere omaggio alla defunta per l'ultima volta, ammirando l'eccellente opera di ricostruzione estetica eseguita sul cadavere dall'incomparabile Boris.

Successivamente assistiamo ad un susseguirsi di funerali a tema organizzati dall'impresa concorrente, celebrati in uno scenario grottesco, nell'estenuante perseguimento di ricercatezza e originalità. Le ambientazioni funebri vanno da Star Trek ad improbabili messe in scena di folcloristici musical holliwoodiani, il tutto consumato inevitabilmente all'interno della chiesa del paese.

Sulla scia di questa fervida attività funebre, Boris e Betty, ormai travolti dai sentimenti e dalla comune passione per il ballo, decidono di trascorrere il resto della loro vita insieme, escogitando la messa in scena della morte e del successivo funerale di Betty, per liberarla dal marito senza tuttavia pregiudicare la di lui apparente rispettabilità.

Tutto viene accuratamente studiato, o quasi, e il risultato è più che soddisfacente: Betty, finta defunta, si ritrova all'interno della "bara con vista" voluta per lei dal marito. Bella e radiosa più che mai, nel suo cofano funebre, Betty sembra essere ancora viva (e di fatto lo è), tanto da suscitare l'invidia e la curiosità di Frank che non si convince della perfezione con la quale il suo concorrente Boris è riuscito a rendere così straordinariamente naturale e luminoso il volto di un cadavere.

Il momento maggiormente catartico della storia è rappresentato dall'estremo saluto che i dolenti rendono alla salma, prima della definitiva chiusura della bara, ed è proprio durante questa processione che parenti e conoscenti di Betty esternano liberamente i sentimenti che provano per lei, presunta defunta, che diviene involontaria uditrice delle confessioni altrui.

Le rivelazioni delle quali Betty verrà a conoscenza la metteranno di fronte alla dura realtà del tradimento reiterato del marito con l'avvenente segretaria e delle intenzioni omicide di lei nei suoi confronti. A questo punto, a Betty non basterà più sparire dal paese per vivere liberamente con l'uomo amato, ma, sconvolta dall'ipocrisia e dalla falsità del proprio consorte, escogiterà un piano "diabolico" per vendicarsi di lui. Originale, paradossale, divertente e grottesco, "Bara con vista" è una tenera favola sull'amore e sulla vendetta, ambientato in una romantica cornice ricca di personaggi stravaganti e folli che ci fanno assaporare le contraddizioni della vita di paese, il tutto sapientemente sfumato dall'ironia della morte che, in questo particolare contesto, ci appare molto meno tragica di quanto sia in realtà.
 
Roberta Balboni

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo