TANTI NUOVI TRAGUARDI ALL'ORIZZONTE

Quello che andrà ad iniziare fra pochi giorni sarà certamente l'anno della definitiva consacrazione di TANEXPO come manifestazione leader fra quelle specificatamente dedicate al settore funerario e cimiteriale. Lo dicono chiaramente i numeri preventivi della rassegna che, a poco meno di tre mesi dal giorno dell'inaugurazione, ha già battuto ogni suo precedente record.

"Ma, lo dico da sempre, il vero successo di una manifestazione si misura non tanto dalle dimensioni dell'area espositiva occupata quanto piuttosto dalla capacità di saper adeguatamente coniugare domanda ed offerta, portando in fiera il maggior numero di visitatori professionali possibile e facendo trovare loro il meglio di una proposta commerciale ampia, variegata, estremamente qualificata. Rispetto ai miei colleghi organizzatori esteri ho un vantaggio non da poco: gioco in casa nel Paese che esprime una elevatissima qualità di prodotto, il migliore al mondo per innovazione, ricerca, stile, design, creatività, tecnica costruttiva".

Nino Leanza ha lo sguardo fiero mentre parla di TANEXPO 2006.

Tutto vero. Ma qualche merito lo avrai anche tu, visti i risultati delle altre manifestazioni che organizzi e i prestigiosi incarichi istituzionali ai quali sei stato chiamato nel sistema congressuale italiano.

"Non amo parlare della mia persona, ma gli incarichi cui hai fatto riferimento sono frutto dell'impegno, dello spirito di servizio, dell'onestà intellettuale, valori ai quali si è sempre ispirata la mia attività professionale in tutti questi anni. Sono anche i capisaldi delle manifestazioni che organizziamo in ambiti merceologicamente assai diversi e che si sono ormai affermate a livello internazionale grazie al lavoro di tanti preziosi collaboratori, a scelte imprenditoriali coraggiose e spesso onerose, ad una inossidabile fiducia nel valore dei nostri progetti. Ed a quel pizzico di buona sorte che arride sempre a chi sa coglierne con prontezza la presenza".

Torniamo a TANEXPO 2006. Si annuncia una edizione ricca di novità e di opportunità.

"È sufficiente scorrere velocemente l'elenco degli Espositori per comprendere come questa manifestazione esprima davvero il meglio della produzione italiana, con eccellenti nicchie di prodotto proveniente anche da altri Paesi. So che le aziende stanno freneticamente lavorando per mettere a punto tutte le novità che saranno oggetto dell'interesse di un pubblico qualificato che ci aspettiamo possa essere numeroso come mai in passato. In questi ultimi due anni abbiamo potenziato la campagna di promozione, nazionale ed internazionale, per rafforzare il rapporto con gli operatori economici che già conoscono e frequentano TANEXPO, ma siamo andati anche in nuovi Paesi, per scoprire le potenzialità di altri mercati e per valutare i conseguenti scenari commerciali che potrebbero delinearsi. Ovunque abbiamo riscontrato un fortissimo interesse per la manifestazione e per il prodotto italiano e siamo convinti di poter incrementare notevolmente anche la presenza a Modena dei buyers stranieri".

Ricco anche il programma collaterale.

"TANEXPO vuole essere sì una formidabile occasione di business, ma, come è nelle sue tradizioni, vuole offrire a tutti i partecipanti opportunità di informazione, di incontro e di confronto che possano arricchire il bagaglio professionale di ciascuno. Ecco perché non mancheranno momenti convegnistici (in particolare un meeting internazionale sul futuro dei cimiteri), eventi culturali (una mostra sull'innovazione del cofano funebre e dell'urna cineraria), appuntamenti di categoria e possibilità di formazione. E poi un momento di festa, il concorso 'Vieni a TANEXPO e vinci!', che vuole essere anche espressione della nostra gratitudine nei confronti di tutti i visitatori professionali che mai ci hanno fatto mancare il sostegno della propria presenza. Il primo premio è quest'anno un'autofunebre assolutamente inedita, realizzata appositamente per noi dalla PILATO. Un gioiello per stile, design e funzionalità che saremo lieti di poter attribuire a chi si rivelerà più amico della dea bendata".

Abbiamo registrato, recentemente, la ripresa attività del Consorzio TANEXPORT. Un'altra grande soddisfazione.

"In tutte le manifestazioni alle quali ho preso parte ho sempre constatato quanto sia apprezzato il made in Italy. E con me lo hanno verificato le aziende del nostro Paese che di volta in volta sono state protagoniste delle diverse rassegne internazionali. TANEXPORT è uno strumento creato appositamente per rappresentare il più qualificato ed autorevole ambasciatore nel mondo del prodotto italiano di qualità, sviluppando sinergie commerciali che possano garantire azioni efficaci in tutti i mercati esteri con positive ricadute occupazionali ed economiche sul sistema produttivo italiano. Ho sempre creduto in questo progetto, anche alla luce dei risultati del passato. Oggi mi sento ancora più ottimista perché avverto nell'attuale compagine un forte spirito di squadra, la piena condivisione degli obiettivi, una grande omogeneità ed un'ampia rappresentatività".

Due parole sul VI Congresso Internazionale IATS.

"L'essere stato chiamato dal Prof. Francesco Campione, dall'Associazione Internazionale di Tanatologia e Suicidologia e dall'Università di Bologna a dare un contributo organizzativo ad un evento di grande prestigio che per la prima volta ha avuto luogo in Italia non può che inorgoglirmi. I risultati sono stati eccellenti, sia per gli eccezionali contenuti scientifici, sia per la folta partecipazione. Anche le sessioni direttamente curate dal Centro Studi Oltre si sono rivelate molto interessanti per la vastità e la rilevanza degli argomenti trattati e per l'autorevolezza di Relatori che hanno rappresentato ai massimi livelli tutte le Istituzioni politiche, culturali e di categoria. Da qui sono nati per noi nuovi rapporti e nuove sinergie. Da qui mi auguro possa finalmente arrivare a compiersi quel processo di coesione dell'intero sistema funerario e cimiteriale italiano che auspico sia la più bella novità del 2006 ed al raggiungimento del quale riconfermo, se mai ce ne fosse ancora bisogno, il mio massimo impegno e la più totale disponibilità. L'occasione del Congresso IATS è stata anche il germoglio dal quale ha avuto origine ASSOCOFANI, funzionale e moderno modello aggregativo di categoria che ritengo possa molto contribuire allo sviluppo del comparto, soprattutto se avrà aperto la strada ad esperienze analoghe di altre filiere".

Sei anche l'editore di OLTRE MAGAZINE. Devo renderti merito di avere sempre creduto in questo progetto, anche di fronte allo scetticismo di molti che ritenevano la nostra linea editoriale un po' troppo sofisticata e destinata all'insuccesso.

"Dopo cinque anni possiamo finalmente affermare di avere superato una prova che molti pensavano potesse non essere alla nostra portata. Ricordo anch'io le critiche dei primi tempi, ma è bello constatare che molti dei nostri più grandi estimatori di oggi sono proprio coloro che ci attaccarono con più veemenza. Merito della nostra perseveranza, ma merito soprattutto di una coerenza che ha sempre garantito a questo giornale la massima libertà, la più ampia pluralità di pensiero, la soddisfazione di ogni curiosità intellettuale, la trattazione anche degli argomenti più difficili o più impopolari. Mi fa piacere quindi rivolgere a tutti, proprio dalle pagine di OLTRE MAGAZINE, il mio più fervido augurio per un sereno Natale e per un nuovo anno ricco di gratificazioni e di successo".

 
Carmelo Pezzino


Coccato e Mezzetti

GIESSE

Infortunistica Tossani

Urna Concept

Scrigno del Cuore

TANEXPO