La stella d'oro

Il simbolo della Mercedes realizzato appositamente in oro a 750 carati è il particolare che "impreziosisce" ulteriormente la Italia 2+2 di Pilato che domenica 26 marzo la dea bendata consegnerà a colui che vorrà privilegiare fra i tanti operatori professionali che si apprestano a vivere in prima persona le intense giornate di Tanexpo 2006. Un vero gioiello, quindi, questo prototipo targato Tanexpo, una autofunebre che, già completa e funzionale nella sua versione base, è stata arricchita di ulteriori dettagli che la rendono unica e ancora più idonea a sostenere le esigenze professionali del fortunato vincitore.

Ma l'Italia 2+2 non è certo l'unico gioiello di Tanexpo 2006. L'offerta commerciale della rassegna modenese, come è naturale che sia per la manifestazione specializzata più accreditata a livello internazionale, riserva infinite novità di prodotto. Tutti gli Espositori, la massima espressione del made in Italy e del sistema imprenditoriale internazionale, hanno profuso il proprio impegno per presentare ad un mercato sempre più esigente prodotti che per qualità dei materiali, tecnica realizzativa, innovazione e design possano garantire ed esaltare le capacità professionali di chi opera in un settore che sempre più assume le valenze di un fondamentale servizio sociale.

Prodotti di altissimo livello, quindi, per una rassegna che nelle previsioni dovrebbe battere tutti i record, per altro già molto lusinghieri, delle precedenti edizioni. Tanexpo 2006 aggiunge quest'anno un nuovo padiglione espositivo a quelli utilizzati in passato. Le aumentate richieste delle aziende hanno reso necessario

sollecitare ModenaFiere a rendere disponibile anche il padiglione D, alleggerendo così una lista di attesa che rimane però ancora particolarmente affollata. Il padiglione D offrirà una dolcissima "sorpresa" non tanto, crediamo, per la natura dell'omaggio al cioccolato che tutti i visitatori potranno ritirare esibendo il coupon consegnato loro all'ingresso, quanto piuttosto per l'avvenenza e per la simpatia delle ragazze incaricate della distribuzione.

Evento speciale del 2006 sarà la Mostra "Innovazione & design del cofano funebre e dell'urna cineraria", patrocinata da Assocofani e sviluppata per conferire il giusto risalto all'elemento centrale del Rito di Commiato, simbolo di una testimonianza concreta di omaggio al defunto.

Tanexpo 2006 propone inoltre un ricco programma di appuntamenti collaterali.

Due i momenti congressuali, entrambi incentrati sul confronto delle rispettive esperienze fra addetti ai lavori del Vecchio e del Nuovo Continente: un incontro sulla evoluzione della figura professionale dell'Operatore Funebre, con particolare attenzione dedicata alla previdenza funeraria, strumento assai diffuso all'estero ma ancora poco sviluppato nel nostro Paese; un convegno su cimiteri e crematori nel quale verranno affrontati i diversi aspetti (architettonico, sociologico, gestionale) che determineranno lo sviluppo di questi spazi, il loro ruolo e la loro funzione alla luce delle mutate esigenze legate all'incremento della cremazione, all'affido alla famiglia e alla dispersione delle ceneri, l'approccio ad essi delle future generazioni. Il convegno è sponsorizzato dalla Gem srl, l'azienda friulana ormai ai vertici in Europa nella realizzazione di impianti per la cremazione costruiti su sistemi ad elevata tecnologia. L'interessante confronto che emergerà dagli incontri è stato reso possibile dalla presenza a Modena dei più autorevoli esponenti di due Organismi Internazionali, l'Alpar e la EFFS, che costituiscono in Sud America e in Europa fondamentali punti di riferimento sulla materia.

A Tanexpo 2006 non mancheranno, inoltre, i tradizionali appuntamenti delle Organizzazioni di Categoria: l'incontro della Commissione Funeraria Sefit ed il Congresso Nazionale di Federcofit, prologo all'Assemblea Generale nella quale verranno eletti i nuovi Organismi Direttivi della Federazione. Si sta lavorando anche per mettere in cantiere un breve appuntamento istituzionale utile ad illustrare agli Operatori gli obiettivi comuni a tutti gli Organismi che, a diversi livelli, rappresentano le componenti del comparto (Assocofani, Federcofit, Feniof, Sefit, Tanexport,…). Sarebbe un eccezionale segnale di coesione utile a far riflettere la nostra classe politica che, mandando a monte in extremis il varo della Legge nazionale di riferimento, ha dimostrato poca attenzione per il nostro settore e scarso, scarsissimo rispetto per le legittime attese sociali di tutti i cittadini.

I moltissimi visitatori italiani e stranieri e le numerose delegazioni (sono attesi gruppi da Brasile, Finlandia, Grecia, Polonia, Repubblica Ceca, Russia) godranno inoltre di una ulteriore opportunità che non mancherà di destare il loro interesse: la presenza dei Maestri dell'Ufficio Olandese dei Fiori che presenteranno le proprie composizioni floreali per tombe e monumenti e che riveleranno "in diretta" tecniche realizzative fino ad oggi gestite con assoluta riservatezza. La partecipazione dei Maestri sarà corredata da una Mostra fotografica su addobbi realizzati al cimitero genovese di Staglieno e dalla presentazione di un libro dedicato a queste immagini, una sorta di catalogo utile anche ad apprendere le diverse modalità di utilizzo di tutte le specie floreali.

E Oltre Magazine? Saremo presenti a Tanexpo 2006 con alcuni desk (all'ingresso della manifestazione ed al centro dei padiglioni A e B) e con uno spazio lungo la Galleria Visitatori dove potrete trovare anche documentazione sulle normative e prodotti editoriali per la formazione professionale. Saremo lieti di incontrare voi tutti per un breve scambio di opinioni e per un brindisi atto a cementare un rapporto che dura da cinque anni e che è stato per noi davvero ricco di grandi gratificazioni umane e professionali.

 
Roberta Balboni

Coccato e Mezzetti

GIESSE

Infortunistica Tossani

Urna Concept

Scrigno del Cuore

TANEXPO