pronta la spirit della pilato

Una nuova stella nel firmamento dell'estate italiana

L'estate del 2003 sarà probabilmente ricordata dagli italiani per la eccezionale ondata di caldo che ha investito le nostre città, con i conseguenti disagi che tutti conosciamo. Ma, dagli impresari funebri, l'estate del 2003 sarà certamente ricordata per un evento eccezionale destinato, nei prossimi mesi, a fare molto parlare di sé e a rivoluzionare, in qualche maniera, l'intero comparto dei trasporti funebri: da giovedì 3 luglio è finalmente pronta la SPIRIT, l'ultima nata in casa PILATO, l'auto funebre che, negli anni a venire, costituirà il fiore all'occhiello di tutte quelle Imprese che vorranno caratterizzare i propri servizi con il più ampio prestigio e con la massima qualità.

Alla PILATO non nascondono il proprio orgoglio e la propria soddisfazione per essere riusciti, a pochi mesi dalla messa a disposizione del veicolo familiare, a compiere una grande impresa, un piccolo miracolo tipico della imprenditoria italiana: preparare una vettura competitiva, curata e collaudata in ogni minimo particolare.

E questo proprio nell'anno in cui ricorre il quarantennale della fondazione, nel nome e nel ricordo di Luigi Pilato, sempre presente nel cuore di tutti ed al cui operato ancora oggi si ispirano le tre figlie, attualmente ai vertici della Azienda.

Un ruolo determinante nella operazione SPIRIT è stato rivestito da Gian Vittorio Stella, che ha creduto fermamente nel progetto, seguendone personalmente ogni fase ed ogni dettaglio operativo, e che oggi vive con gioia i primi brillanti risultati di questa vettura “che rompe decisamente con tutti gli schemi del passato”.
Concepito sul telaio SW della nuova Mercedes Classe E Modello 211, il progetto della SPIRIT è frutto della creatività di uno Studio di Design, fra i più importanti e conosciuti di Italia, che è stato capace, partendo dalle vecchie basi e da pochi tratti di matita solcati su un foglio bianco, di elaborare al computer una vettura che pare uscita dai laboratori di ricerca più avanzata della Casa tedesca e che si contraddistingue per le belle linee morbide. L'esperienza e la professionalità della PILATO hanno fatto il resto: la SPIRIT è perfetta sotto tutti gli aspetti. I forti investimenti sostenuti trovano ampia giustificazione in un ulteriore grande salto di qualità compiuto dalla Azienda: così come le più grandi Case Automobilistiche internazionali, la PILATO si è avviata in un processo di ingegnerizzazione avanzata che è alla base di un sistema produttivo innovativo ed all'avanguardia: tutto è studiato ed elaborato al computer, tutto, prima di essere inviato alla produzione, viene accuratamente testato in un prototipo.

Ma i veri segreti della SPIRIT li potrete scoprire solo osservandola da vicino, nello show room di Nervesa della Battaglia o in uno dei tanti appuntamenti che, nei prossimi mesi, verranno organizzati dalla PILATO, già pronta, nel momento in cui la Mercedes metterà a disposizione i telai a passo lungo del Modello 211, ad iniziare la produzione ed a completare la gamma di nuovi modelli di auto funebri per soddisfare in tempi brevissimi ogni eventuale prenotazione.

E che alla PILATO siano di parola lo sapete bene da tanti anni! Chi nutrisse ancora qualche dubbio al riguardo può andarsi a rivedere la pubblicità di PILATO sul numero di dicembre di OLTRE MAGAZINE: presentando, nel segno della tradizione, l'evoluzione nel tempo della Classe E, ci aveva fatto una promessa che, all'epoca, sembrava impossibile da mantenere: quella di vedere, dopo pochi mesi, la SPIRIT pronta a percorrere le strade della nostra penisola.
 
Carmelo Pezzino

Bergamo - Cedesi Forno Crematorio per Animali

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

Car Fibreglass

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo