L'attività della Scuola Superiore di Formazione per la Funeraria

Un avvio d'anno scoppiettante

Sarà pienamente operativo, a partire dalla seconda metà di gennaio, un nuovo servizio offerto dalla Scuola Superiore di Formazione per la Funeraria a tutti gli Operatori italiani che intendono maturare una esperienza specifica sulla tanatoestetica: grazie ad una presenza più costante di Karine Pesquera nel nostro Paese sarà possibile usufruire di una “formazione aziendale in loco”, una formula che consentirà di preparare su questa importante materia l’intero staff di una Impresa ospitando la docente presso la propria sede e facendola intervenire al fianco dei propri dipendenti su tutte le salme di cui in quel determinato periodo la stessa Impresa si dovrà occupare.
Karine Pesquera, inoltre, è anche disponibile a fornire una consulenza specifica in casi che presentino particolari difficoltà, sia recandosi direttamente sul posto, sia dispensando utili suggerimenti per via telematica. Per ogni informazione al riguardo potrete contattare la Segreteria della Scuola (051 4298311 – info@formazionefuneraria.it).
La tanatoprassi è una pratica diffusa in tutti i Paesi evoluti e non ancora introdotta nel nostro Paese essendo stata riconosciuta da diverse leggi regionali, ma non ancora disciplinata da una normativa nazionale: è certamente in cima all’elenco delle esigenze formative degli operatori funerari più intraprendenti e che desiderano offrire alle famiglie colpite da un lutto un servizio maggiormente qualificato. In attesa che i nostri politici si occupino di tale argomento (non è necessario aspettare la legge quadro di riferimento, ne basterebbe una più snella dedicata solo a questa materia), gli impresari italiani possono frequentare il corso base sulla tanatoestetica, quelli di secondo livello sulla ricostruzione e sul make-up funerario o il Master Specialistico sulla Tanatoprassi, inseriti nell’ampio Catalogo redatto dalla Scuola. A Tarbes, in Francia, anche nel 2013 verranno periodicamente organizzate settimane formative individuali nelle quali sarà possibile operare su moltissime salme e sviluppare una notevole esperienza su metodologie che rappresentano una nuova frontiera per le professioni funerarie. Le prossime edizioni del Master sono in programma nelle ultime due settimane di febbraio e, successivamente, si provvederà ad intensificarne la cadenza, viste le tante richieste pervenute.
Esaurito dal 3 al 6 dicembre, con grande soddisfazione di tutti i partecipanti, l’ultimo modulo del 2012; nel nuovo anno Terracielo Funeral Home ospiterà quasi tutti i mesi una edizione di “Nuovi Gesti - la figura professionale del Tanatoprattore”, il format dedicato alla tanatoestetica. La struttura modenese, per l’ottima dotazione tecnologica e per la perfetta organizzazione degli spazi tecnici, rappresenta la sede ideale per erogare una formazione di elevatissimo livello. Supportata dall’efficacia di attrezzature e di prodotti messi a disposizione da Ceabis, Karine Pesquera fornirà agli operatori presenti strumenti idonei a rispondere adeguatamente alle richieste delle famiglie. I discenti potranno mettere subito in atto le nozioni teoriche e le tecniche operative apprese dando così concretezza immediata ad una qualificazione professionale di grandissimo valore pratico ed etico. I metodi proposti e sperimentati sul campo da tutti i partecipanti rispondono a tre obiettivi primari (la disinfezione, la conservazione e il ripristino) per preservare, in condizioni di massima sicurezza, l’aspetto della salma per il periodo necessario al commiato curandone una presentazione estetica in grado di eliminare anche le deturpazioni create da traumi o da ferite. Dal 21 al 24 gennaio è prevista una nuova sessione e, a partire da febbraio, prenderanno il via i moduli di secondo livello.
Altra novità presentata dalla Scuola è il corso sul cofano funebre che avrà luogo presso la Sala Mostre Scacf sabato 19 gennaio 2013. In una sola giornata, con un efficace mix fra teoria e pratica, verranno approfonditi aspetti fondamentali di quello che rappresenta l’elemento centrale del Rito di Commiato, la testimonianza concreta e simbolica dell’omaggio reso alla persona scomparsa. Conoscerne a fondo la storia, l’evoluzione normativa, le caratteristiche tecniche e costruttive, le essenze utilizzate e le più corrette ed efficaci modalità di preparazione e di confezionamento si rivelerà di fondamentale importanza per meglio valorizzare il servizio svolto.
Tanti altri appuntamenti saranno proposti nel 2013: oltre ai moduli dedicati alla cerimonia, verranno avviati nuovi percorsi incentrati sulla qualità dei servizi funebri, sulla sicurezza, l’ambiente e il marketing per le imprese. E sarà dato il via anche ai Laboratori della mente, alle Giornate di Formazione Specialistica e ai Corsi per il personale sanitario. E poi, a breve, un nuovo progetto inedito: le Giornate di approfondimento sulla Casa Funeraria, un format in cui, attraverso le esperienze dirette di importanti operatori italiani e di autorevoli consulenti sui diversi aspetti progettuali, realizzativi e gestionali, sarà fornito ai partecipanti un quadro esaustivo e completo su quello che rappresenta certamente il futuro della funeraria italiana.
Sul sito internet della Scuola, www.formazionefuneraria.it, troverete costantemente aggiornati il calendario e i programmi di tutte le iniziative.


 
Nara Stefanelli


Bergamo - Cedesi Forno Crematorio per Animali

Biemme Special Cars

Abbattitore Salme - Coccato e Mezzetti

Car Fibreglass

Rotastyle - L'arte del prezioso ricordo

STUDIO 3A - Risarcimento Assicurato SRL

GIESSE

Infortunistica Tossani

Alfero Merletti - Studio Legale

Scrigno del Cuore

Tanexpo